Versione Normale

Moduli e procedure

CANONE UNICO PATRIMONIALE

Dal 1° Gennaio 2021 è entrato in vigore il cosiddetto canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (nuovo canone unico).

 

Nella L. 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio 2020) risulta prevista infatti l’istituzione e la disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (canone unico), che riunisce in una sola forma di prelievo:

  • le entrate relative all’occupazione di aree pubbliche
  • la diffusione di messaggi pubblicitari.

In aggiunta all’interno della stessa legge è prevista l’istituzione del canone patrimoniale di concessione per l’occupazione nei mercati.

 

Pertanto sostituisce, a partire dal 2021, per effetto dell’art. 1, comma 816 della legge di bilancio 2020, i seguenti tributi:

  • (TOSAP) – tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche
  • (ICPDPA) – imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni
  • canone di concessione precaria
  • il canone di cui all’art. 27, commi 7e 8, del D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (codice della strada).
Ufficio: 
Imposte

TARI 2020

Con delibera  di Consiglio Comunale n. 59 del 30/06/2020 sono state approvate lenuove tariffe della tassa rifiuti del 2020.

Nella delibera sono state approvate le riduzioni applicabili alle ditte soggette al blocco dell’attività lavorativa in conseguenza della pandemia che ha colpito il paese.

La delibera dispone per alcune categorie l’applicazione d’ufficio della riduzione mentre per le seguenti  categorie viene previsto l’obbligo di presentare una apposita  autocertificazione:

  • 05. Aree scoperte attività produttive;
  • 11. Agenzie, assicurazioni, uffici;
  • 12. limitatamente agli studi professionali;
  • 18. Attività artigianali tipo botteghe (elettricista, fabbro, falegname, idraulico);
  • 19. Autofficina, carrozzeria, elettrauto;
  • 20. Attività industriali con capannoni di produzione;
  • 21. Attività artigianali di produzione beni specifici;
  • 26. Plurilicenze alimentari e miste;
  • 27. limitatamente a pizzerie al taglio.

La riduzione può riguardare anche più di una categoria tra quelle sopra riportate ed aggiungersi a categorie per cui è già stata applicata d’ufficio la riduzione della quota variabile.

Ufficio: 
Imposte

I.M.U. 2021


La Legge di bilancio 2020 (L. 27.12.2019 n. 160) ha istituito la “NUOVA IMU”, unificando i due precedenti tributi IMU e TASI vigenti sino al 2019 e confermandone sostanzialmente la disciplina, con lo scopo di razionalizzare e semplificare l’applicazione del tributo, superando la precedente doppia imposizione.
Di conseguenza, a decorrere dall’01.01.2020, non essendo la TASI ormai più in vigore, vengono meno le precedenti ripartizioni del tributo tra il proprietario e l’occupante, mentre l’IMU continua ad essere dovuta dal SOLO proprietario o dal titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione), secondo le regole ordinarie.
 

Calcolo IMU 2021 

            

Maggiori dettagli negli allegati

Ufficio: 
Imposte

Addizionale IRPEF

L'aliquota IRPEF deliberata nel 2016 è tutt'ora valida

In allegato il regolamento e la delibera di approvazione aliquota dell'addizionale IRPEF applicata dal Comune.

Ufficio: 
Imposte

Richiesta concessione area/spazio pubblico/privato gravato

ATTENZIONE:

Per la richiesta di occupazione suolo pubblico connesse ad attività imprenditoriali e/o professionali e/o di associazioni è obbligatoria la modalità telematica tramite lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP)

Per la richiesta della concessione a occupare area/spazio pubblico o area privata gravata, scarica l'allegato mudulo.
La domanda è limitata alle seguenti casistiche:

  • eventi organizzati da partiti politici e/o sindacali
  • luna park
  • ponteggi, cantieri, autogru
  • traslochi
  • specchi parabolici
Ufficio: 
Edilizia-ambiente

Ravvedimento Operoso

Modulo per la richiesta di liquidazione del ravvedimento operoso

Ufficio: 
Imposte